Chiama
Prenota
Mappa
Sconto del 10% sulle prenotazioni!

Torna il festival del vino Hostaria: tra tradizione, enologia e cucina

Piergiorgio ci porta alla scoperta di Hostaria, uno degli eventi più attesi dell'autunno veronese.

Il Festival del Vino Hostaria Verona è un appuntamento importante per l’intero territorio veneto. Il mese di ottobre ci regala, splendide giornate di sole, tramonti da cartolina e alberi con foglie dipinte di rosso e arancione, che offrono uno spettacolo emozionante. Nei campi e nelle cantine, la vendemmia e la vinificazione procedono a pieno ritmo. Questa immagine si può definire il contesto perfetto per concedersi un weekend fuori porta vicino a Verona, con la propria famiglia o con a fianco una persona speciale.

Ottobre è il mese autunnale per eccellenza a Verona e dintorni, poiché sarà caratterizzato da eventi legati alla tradizione locale proprio come il festival del vino Hostaria. La manifestazione, progettata dal Comune di Verona e dall’Associazione Culturale Hostaria, sarà organizzata dal 13 al 15 ottobre, proprio nel centro storico di Verona; saranno adibiti degli stand che racconteranno della tradizione enologica locale, proponendo specialità culinarie deliziose, con la presenza di “cantine” di prestigio come quelle del Valpolicella, di Custoza, della Valdadige e tante altre. Per entrare a festival del vino in centro a Verona, occorre prendere in riferimento due ingressi, ossia Piazza Bra e Piazza dei Signori. Da queste zone si potrà accedere a piedi all’area del festival, percorrendo la via fino al Cortile Mercato Vecchio, poco distante dalla Casa di Giulietta. I padiglioni all’aperto sono sviluppati tra Piazza dei Signori, i Cortili del Tribunale e i Giardini di Piazza Indipendenza. 

I principi del festival del vino Hostaria

 Il festival del vino Hostaria in Verona si fonda su alcuni principi fondamentali che cercano di valorizzare la cultura enologica e vinicola del territorio, facendo conoscere il mondo del vino ad un vasto pubblico. L’evento si basa su cinque valori; il primo corrisponde “all’avere” un concetto di convivialità attraverso l’osteria, in questo caso all’aperto. Le osterie, dopotutto, sono sempre state un luogo di incontro e condivisione, proprio come dovrebbe essere l’evento Hostaria. In seguito, un altro principio fondante è “creare” delle attività interessanti, costruttive e ideali per un ampio pubblico, dall’appassionato al neofita, in questo caso riferendosi al vino e alla cucina veronese. Inoltre, altri due valori principali corrispondono al “valorizzare” i prodotti tipici del territorio e “promuovere” tutte le esperienze enogastronomiche e soprattutto il patrimonio culturale di Verona. Infine, ultimo ma non meno importante è “favorire” una maggiore inclusività sociale, promuovendo altre iniziative volte allo sviluppo della società

Come vivere “la festa del vino” a Verona?

Lo spirito di Hostaria è ricreare un momento di convivialità, con la volontà di stare insieme in una città splendida come Verona. Ci si potrà incontrare nel suggestivo centro storico veronese, per scambiare “quattro ciacole in compagnia, con un buon calice di vino, assaggiando piatti gustosi legati alla tradizione locale. 

Potrete acquistare i biglietti del festival del vino direttamente dal sito ufficiale di Hostaria: www.hostariaverona.com

Se vorrete partecipare all’evento, il consiglio è quello di dedicare alla manifestazione almeno un paio di giorni. Per questo, vi propongo di pernottare in un agriturismo vicino a Verona, proprio come Ca’ Giulietta. Non esitare a contattarci per maggiori informazioni!

Vuoi prenotare una camera qui vicino?
Verifica la disponibilità

Ti è piaciuto questo articolo?

Condividilo ora!

Altri articoli

Piazza Brà, la più bella che ci sia durante la festa di Santa Lucia

Agriturismo vicino Verona: la storia di Cà Giulietta

Torna il festival del vino Hostaria: tra tradizione, enologia e cucina

Bike hotel: cos’è e come sceglierlo

Parco Sigurtà: relax nella natura vicino a Verona

Alla scoperta dell’Arena di Verona. Piergiorgio ci racconta la storia della lirica

Tortellini di Valeggio sul Mincio e dintorni: il consigli di Piergiorgio

Itinerari in bici: tra Veneto e Lombardia costeggiando il Mincio

Non solo lago: tutta la magia del Natale sul Lago di Garda

Alla scoperta di Isola della Scala e delle sue specialità culinarie

Viaggio alla scoperta del Natale a Mantova

Gardaland: il parco divertimenti più bello d’Italia

I consigli di Piergiorgio: Sommacampagna tutta da scoprire!

I consigli di Piergiorgio: Castel San Pietro a Verona

Golf Verona: 18 buche per professionisti e amatori, vicino a Cà Giulietta

Biblioteca Capitolare Verona: la biblioteca più antica del mondo

I consigli di Piergiorgio: Museo Nicolis a Villafranca

Piergiorgio consiglia: Campo di Brenzone, angolo unico sul Lago di Garda

Parco acquatico Cavour: il divertimento e il relax a due passi da Cà Giulietta

Vigne Verona: alla scoperta delle Vigne di San Pietro

Cà Giulietta consiglia: i magici Mercatini di Natale a Verona

I consigli di Cà Giulietta: Osteria del Fil De Fero

Villafranca di Verona: una gustosa merenda al Caffè Fantoni

Passeggiata a Verona e dintorni: il percorso naturale di Custoza

Aquardens Terme Verona, un tuffo nel benessere

I consigli di Piergiorgio: da Cà Giulietta alla scoperta di Custoza

Il Veneto in bici: ecco i migliori itinerari

I consigli di Piergiorgio: un viaggio in barca sul Lago di Garda

La stella cometa a Verona: una tradizione che dura da 40 anni

Fiera Cavalli Verona 2023: un evento dedicato al mondo equino

I consigli di Piergiorgio: viaggio alla scoperta di Giardino Giusti

Parco Natura Viva: scopriamolo insieme

Piergiorgio consiglia: il Santuario Madonna della Corona

Agriturismo Cà Giulietta © | Via barco 6 - Sommacampagna (vr) | P.IVA 03776620233 | +393384102745 | Privacy Policy | Cookie Policy | Prerefenze cookie