Chiama
Prenota
Mappa
Sconto del 10% sulle prenotazioni!

I consigli di Piergiorgio: Museo Nicolis a Villafranca

Se sei un appassionato di auto e storia, potresti visitare a Villafranca di Verona un museo dell’auto, ossia il Museo Nicolis, una magnifica struttura museale aperta al pubblico.

“Noi non siamo i proprietari di tutto questo, ne siamo i custodi per il futuro.” Queste sono le parole di Luciano Nicolis, colui che ha fondato il Museo Nicolis dell’Auto, della Tecnica, della Meccanica a Villafranca di Verona. La sua è la storia di un grande imprenditore, un vero self-made man, come direbbero gli americani, il quale, giorno dopo giorno con tenacia e duro lavoro, ha realizzato un’azienda leader nel riciclo della carta, inseguendo contemporaneamente le sue passioni per la meccanica. Il sogno del Signor Nicolis era quello di costruire un vero e proprio museo auto privato, per far conoscere al pubblico anni di storia della meccanica, della tecnica e soprattutto concretizzare l’innovativo progetto di un museo-impresa, una realtà decisamente innovativa.

L’apertura del Museo Nicolis a Villafranca

Così, il 9 settembre del 2000, Luciano Nicolis apriva le porte del Museo Nicolis Villafranca. La struttura venne inaugurata con una superficie di 10.000 mq coperti, suddivisi in quattro piani. Insomma, non solo un semplice contenitore, ma soprattutto un’opera d’arte a disposizione della gente e degli appassionati, non solo di motori.

Per realizzarlo vennero usati materiali innovativi nell’edilizia come acciaio alluminio e vetri stratificati. Nell’edificio, inoltre, non vi sono colonne centrali portanti così d’avere una vista d’insieme delle auto disposte in doppia fila con una corsia centrale. Un percorso che ripercorre la storia dell’automobile con vetture uniche al mondo, come la Lancia Astura Mille Miglia o l’Isotta Fraschini del 1929, un’auto considerata da sogno.

Il Museo Nicolis racconta, inoltre, lo sviluppo dei mezzi di trasporto degli ultimi due secoli. C’è tanto altro in questo “Museo-non-Museo”, ossia macchine da scrivere e fotografiche, strumenti per la musica, oggetti antichi non semplici da trovare. Ve ne sono in quantità e di epoche diverse.

Affiancate alle auto al Museo Nicolis sono raccolte due sezioni, una dedicata alle biciclette dai primi modelli in legno fino ai giorni nostri, caratterizzati da telai molto leggeri e all’avanguardia, e una sezione specifica per le motociclette. Molto interessante anche lo spazio riservato alla musica e alla fotografia, con rari pezzi di strumenti musicali, macchine fotografiche e macchine da scrivere.

All’interno del museo auto vi è, infine, un’officina altamente specializzata che cura e preserva le auto.

Lo scopo imprenditoriale del Museo Nicolis

L’obiettivo dell’azienda è quello di potenziare la cultura nella definizione più attuale del concetto di “Heritage”, valorizzando i valori dell’eredità culturale raccontata attraverso gli oggetti. Inoltre, questa visione vuole far conoscere la storia del lavoro, del territorio, e delle persone che, in passato, hanno creato le fondamenta per le nuove generazioni.
Inoltre, il Museo Nicolis Villafranca narra della vita di un imprenditore, Luciano Nicolis, il quale si è distinto per la sua operosità lavorativa e per la sua grande passione per le auto d’epoca. Il Museo Nicolis racconta la storia del nostro Paese, della sua idea di azienda e di tutte quelle persone che si sono impiegate per la sua crescita.

Potrete raggiungere il Museo Nicolis Verona in circa 10 minuti in macchina, partendo da Cà Giulietta, il nostro agriturismo vicino Verona che propone un pernottamento di livello. Vi assicuro che si tratta di una piacevole scoperta, contattateci per avere maggiori informazioni.

 

Vuoi prenotare una camera qui vicino?
Verifica la disponibilità

Ti è piaciuto questo articolo?

Condividilo ora!

Altri articoli

Piergiorgio consiglia: il Santuario Madonna della Corona

I consigli di Piergiorgio: da Cà Giulietta alla scoperta di Custoza

Il Veneto in bici: ecco i migliori itinerari

Piazza Brà, la più bella che ci sia durante la festa di Santa Lucia

Parco acquatico Cavour: il divertimento e il relax a due passi da Cà Giulietta

Non solo lago: tutta la magia del Natale sul Lago di Garda

I consigli di Piergiorgio: Museo Nicolis a Villafranca

Fiera Cavalli Verona 2023: un evento dedicato al mondo equino

La stella cometa a Verona: una tradizione che dura da 40 anni

Torna il festival del vino Hostaria: tra tradizione, enologia e cucina

Biblioteca Capitolare Verona: la biblioteca più antica del mondo

Parco Natura Viva: scopriamolo insieme

Passeggiata a Verona e dintorni: il percorso naturale di Custoza

Aquardens Terme Verona, un tuffo nel benessere

I consigli di Piergiorgio: un viaggio in barca sul Lago di Garda

Villafranca di Verona: una gustosa merenda al Caffè Fantoni

Vigne Verona: alla scoperta delle Vigne di San Pietro

Alla scoperta dell’Arena di Verona. Piergiorgio ci racconta la storia della lirica

I consigli di Piergiorgio: viaggio alla scoperta di Giardino Giusti

I consigli di Piergiorgio: Sommacampagna tutta da scoprire!

Alla scoperta di Isola della Scala e delle sue specialità culinarie

I consigli di Cà Giulietta: Osteria del Fil De Fero

Golf Verona: 18 buche per professionisti e amatori, vicino a Cà Giulietta

Cà Giulietta consiglia: i magici Mercatini di Natale a Verona

Viaggio alla scoperta del Natale a Mantova

Parco Sigurtà: relax nella natura vicino a Verona

Piergiorgio consiglia: Campo di Brenzone, angolo unico sul Lago di Garda

Itinerari in bici: tra Veneto e Lombardia costeggiando il Mincio

Bike hotel: cos’è e come sceglierlo

I consigli di Piergiorgio: Castel San Pietro a Verona

Agriturismo vicino Verona: la storia di Cà Giulietta

Tortellini di Valeggio sul Mincio e dintorni: il consigli di Piergiorgio

Gardaland: il parco divertimenti più bello d’Italia

Agriturismo Cà Giulietta © | Via barco 6 - Sommacampagna (vr) | P.IVA 03776620233 | +393384102745 | Privacy Policy | Cookie Policy | Prerefenze cookie